Roswell: uno show durato poco, ma ancora nel cuore di molti

Roswell-roswell-473764_1024_768

Roswell è una serie particolare, perché è durata solamente tre stagioni, un tempo relativamente breve per la serialità americana, eppure è riuscita a sviluppare un cult following incredibile, che ancora oggi a gran voce chiede nuovi episodi nella forma di un revival (hey, nell’era dei ritorni, perché no?).

Partita sulla piccola The WB nell’autunno del 1999, Roswell non fu mai un particolare successo nei ratings, non riuscì mai a competere con gli altri show del network (pensiamo a Buffy, Dawson’s Creek o 7th Heaven, che erano i più quotati per The Frog), ma ebbe da subito uno zoccolo duro di seguaci.

Lo show narra le vicende di Liz Parker (la bravissima Shiri Appleby, che ora dà performance da emmy in UnREAL), adolescente la cui vita viene sconvolta quando Max (Jason Behr) le salva la vita durante una sparatoria nel suo locale, il Crash-Down. Ovviamente il tutto non si ferma qui, l’incidente di Roswell è probabilmente il caso di UFO e di “insabbiamenti del governo” più famoso nella storia dell’umanità. Max è un alieno, e questo è chiaro, ma non è l’unico: sua sorella Isabel (interpretata da Katherine Heigl) e il suo amico Michael (Jason Fehr) sono extraterrestri proprio come lui.

Nel cast troviamo anche due giovanissimi (ai tempi) Nick Wechsler di Revenge ed Emilie de Rawin di LOST e Once Upon A Time.

Non molti ne sono a conoscenza, ma la serie è ispirata dai romanzi di Melinda Metz, la serie “Roswell High.”

Le prime due stagioni della serie sono molto forti e avvincenti, vengono mescolati elementi di teen drama con tropes tipici degli sci-fi, ci sono le storie d’amore, quella tra Michael e Maria in particolare fece impazzire i fan, forse più della melensa storia romantica tra i protagonisti, ci sono misteri, gli insabbiamenti e tutti gli elementi tipici di uno show sugli alieni: sì, c’è anche un’astronave.

Dopo una seconda stagione con ratings più bassi della prima, Roswell venne spostato su UPN, era previsto in accordo con lo spostamento di Buffy L’ammazzavampiri.

La terza stagione è la più deludente, siamo lontani dalle tematiche e dal feeling delle prime due. Lo show divenne “stanco” molto facilmente, forse troppo presto. Infatti il terzo ciclo fu composto da soli 18 episodi.

Nonostante questo, Roswell resta nel cuore dei telespettatori in un modo che poche serie, con così pochi episodi, sono riuscite a fare.

Vi allego le immagini dalla Reunion avvenuta all’ATX Festival di Austin due anni fa:

983682_614467658648895_8730177299269046563_n

10444718_614501655312162_8989607657215297103_n

10300207_614440275318300_2228502419400904427_n

ROSWELL-REUNION

You might also like More from author

Comments are closed.

Shares