Black Panther – La Recensione in Anteprima

0

Nella complessa struttura del Marvel Cinematic Universe, molto simile a quelle di tante piccole serie tv ambientate nello stesso universo e protagoniste di numerosi crossover, è difficile creare una mitologia propria che non vada ad intaccare le basi già create dai film precedenti.

Ma il bello dei film dell’MCU è che tutti hanno perfettamente senso in qualsiasi ambientazione. Iron Man ha ancora senso nell’universo di Captain America, Thor ha senso nell’universo di Doctor Strange, tutti i personaggi possono muoversi tranquillamente nei luoghi creati dall’immenso franchise senza risultare inadatti o fuori luogo.

Il personaggio di Black Panther ha fatto il suo debutto in un film che è il maggior turning point per la squadra degli Avengers: Captain America: Civil War. Le origini e la sua backstory non vengono esplorate nel film, vengono solo vagamente accennate.

Il film di Black Panther non è un origin story, non è la genesi dell’eroe ma è la consacrazione. T’Challa non deve né scoprire i suoi poteri né capire come usarli, deve semplicemente accettare il suo posto nel mondo e guadagnarsi il trono del Wakanda.

Ed è proprio nel setting del Wakanda che Black Panther vince a mani basse: visivamente il film è stupendo. I luoghi, le ambientazioni, la fotografia, sono tra le parti tecniche migliori di tutti i film dell’universo Marvel.

Siamo davanti ad una delle mitologie più ricche del Marvel Cinematic Universe, perché è una mitologia creata da capo ed è minuziosa. Scoprire le proprietà del vibranio, le usanze e i modi del popolo del Wakanda è una vera sorpresa, una boccata d’aria fresca.

Il film ha dei personaggi femminili molto potenti. Le donne sono sempre al centro della battaglia e non si tirano mai indietro. Il cast è arricchito dal premio Oscar Lupita Nyong’o e dalla bravissima Angela Bassett.

Il villain del film, interpretato da Michael B. Jordan, è incredibilmente carismatico e un avversario temibile. Non si ha la sensazione che il protagonista vincerà senza combattere duramente.

A partire dalla colonna sonora, passando per la mitologia e le ambientazioni, Black Panther ha un’anima sua e non si aggrappa a niente di già visto. È un viaggio in una parte dell’universo Marvel che non conoscevamo. Un nuovo mondo. Una nuova storia. Un nuovo eroe.

Voto: 8

Prodotto da Kevin Feige, Black Panther vede il ritorno di Chadwick Boseman nei panni di T’Challa. Il cast del film comprende inoltre l’attore Michael B. Jordan, l’attrice premio Oscar® Lupita Nyong’o, Danai Gurira, Martin Freeman, Daniel Kaluuya, la candidata all’Oscar® Angela Bassett, il premio Oscar® Forest Whitaker e Andy Serkis. La sceneggiatura del film è firmata da Ryan Coogler e Joe Robert Cole, mentre Louis D’Esposito, Victoria Alonso, Nate Moore, Jeffrey Chernov e Stan Lee sono i produttori esecutivi.

You might also like More from author

Leave A Reply

Your email address will not be published.

Shares